21:34

Ryan Bingham and memories...

Pubblicato da Cristian |

Sono sul treno di ritorno da un altro weekend selvaggio.
Il condizionatore è rotto.
Ho “Mescalito” di Ryan Bingham nelle mie orecchie, che ben si addice agli odori acri che sprigionano i binari ferroviari sotto il sole cocente.
Un caldo davvero infernale che riporta i miei pensieri al giorno che ho conosciuto Ryan.
Era il 2004…in tempi ancora non sospetti... un mercoledì di metà agosto.
Suonava per 4 amici sotto il portico di un locale che si chiamava Saengerhalle.
Oggi quel locale non esiste più.
Tra gli amici, anche un Jason Boland "divertito" che improvvisava un two step sfocato e completamente fuori tempo.
Serata piacevole e surreale.
Fu però in quel momento che ebbi la prima sensazione che Ryan, un giorno, di strada ne avrebbe percorsa.
Un’altra coincidenza.
Dicono che ci sia sempre un buon motivo per svegliarsi alla mattina.
Il mio, per domani, è ascoltare “RoadHouse Sun”, il nuovo disco del ragazzo del New Mexico che uscirà il 2 Giugno prossimo.
Per dopodomani ci penserò.


video

0 commenti:

Posta un commento

Iscriviti alla newsletter