12:54

RICH O’TOOLE - “In A Minute Or 2”

Pubblicato da Cristian |

Avevamo già parlato di Rich O’Toole in occasione dell’uscita del suo esordio intitolato “Seventeen”, soffermandoci sulle doti del giovane musicista di Houston, una delle migliori tra le nuove leve del suono texano. Quel cd gli ha aperto molte porte, dalla possibilità di ampliare la sua attività live alla robusta programmazione da parte delle radio di settore (americana, country, college) che ha portato brani come “Queen Of The Misfits” e “Kelly Comes To Town” a scalare le classifiche. Quello di Rich O’Toole è un suono fresco e trascinante, tra rock’n’roll e suoni più acustici, maturato ulteriormente e nelle mani di un produttore capace come Mack Damon che ha saputo far risaltare una ottima personalità in continua evoluzione. La band di Rich O’Toole è granitica, un quartetto forgiato su una serie impressionante di concerti (caratteristica comune a quasi tutte le band texane) e a proprio agio sia nei brani rock sia in quelli più intimisti. Brady Black al fiddle, Marty Muse a dobro e pedal steel, il producer e una manciata di altri ospiti completano la lie-up di “In A Minute Or 2”, uno dei dischi che farà felici i fan della più ruspante Texas music. La title-track apre l’album con una melodia che conquista e una performance subito convincente da parte del ventiquattrenne Rich O’Toole. Chitarre energiche, sezione ritmica potente e sopra tutto la voce sicura come quella di un veterano, queste sono le caratteristiche del resto del disco, da “11th Street” a “You Wanna Rock’n’Roll”, fino a “Love Is A Disease” e all’appendice live con la frizzante “Marijuana & Jalapenos”. Non mancano i momenti acustici e le ballate, con una menzione particolare per “Better Off Dead” che non sfigurerebbe in un disco della Randy Rogers Band, “Romance Rodeo”, “Why Can’t I Fall In Love” e “Urban Disgrace”, tutte ricche di un’intensità e una passione veramente notevoli. “In A Minute Or 2” è il disco che fa passare Rich O’Toole da speranza a bella realtà della attuale scena del Lone Star State. www.richotoole.com.
REMO RICALDONE

1 commenti:

Magari Domani ha detto...

Bello!

Posta un commento

Iscriviti alla newsletter